News scientifiche

Incontro delle Società Scientifiche afferenti alla FISM presso l'Istituto Superiore di Sanità

10.07.2017
Sigot










Il giorno 20-6-2017 il Presidente dell'Istituto Superiore di Sanità dr. Walter Ricciardi ha incontrato le Società Scientifiche afferenti alla FISM per presentare la bozza di Decreto Ministeriale inerente  l'art. 5 della Legge Gelli n.24/2017 (Disposizioni in materia di sicurezza delle cure e della persona assistita, nonche' in materia di responsabilita' professionale degli esercenti le professioni sanitarie ).

 Era presente all'incontro come delegato SIGOT il dott. Lorenzo Palleschi

Questi i punti salienti della bozza del decreto:

E' istituito presso il Ministero della salute l'elenco delle società scientifiche e delle associazioni tecnico-scientifiche delle professioni sanitarie per le finalità di cui all'art. 5, commi 1 e 2 della legge 8 marzo 2017 n. 24 (Gli esercenti le professioni sanitarie, nell'esecuzione delle prestazioni sanitarie con finalita' preventive, diagnostiche,terapeutiche, palliative, riabilitative e di medicina legale, si attengono, salve le specificita' del caso concreto, alle raccomandazioni previste dalle linee guida pubblicate ai sensi del comma 3 ed elaborate da enti e istituzioni pubblici e privati nonche'dalle societa' scientifiche e dalle associazioni tecnico-scientifiche delle professioni sanitarie iscritte in apposito elenco istituito e regolamentato con decreto del Ministro della Salute, da emanare entro novanta giorni dalla data di entrata in vigore e da aggiornare con cadenza biennale ), aggiornato con cadenza biennale.
Entro sessanta giorni dall'entrata in vigore del presente decreto, le società scientifiche e le associazioni tecnico-scientifiche delle professioni sanitarie presentano al Ministero della Salute l'istanza di iscrizione all'elenco.
Ai fini dell'iscrizione nell'elenco le società scientifiche e le associazioni tecnico-scientifiche delle professioni sanitarie devono essere in possesso dei seguenti requisiti: 1 rilevanza a carattere nazionale con organizzazione presente in almeno 12 regioni, 2 rappresentatività di almeno il 30% dei professionisti attivi nella specializzazione o disciplina o specifica area o settore di esercizio professionale, 3 atto costitutivo e statuto redatti per atto pubblico.
Dall'atto costitutivo ovvero dallo statuto devono essere desumibili i seguenti elementi : assenza di finalità di lucro, obbligo di pubblicazione dell'attività scientifica via web, previsione della regolazione degli eventuali conflitti di interesse, previsione di un comitato Scientifico, espressa esclusione di retribuzione delle cariche sociali, previsione dell'obbligo di pubblicazione nel sito istituzionale del'ente dei bilanci preventivi, consuntivi e degli incarichi retribuiti, previsione che i legali rappresentanti, amministratori o promotori non abbiano subito sentenze di condanna, rispetto delle disposizioni vigenti in materia di inconferibilità e incompatibilità degli incarichi.