COVID-19: sicurezza d’uso di eparine e corticosteroidi nell’anziano

In questa sezione sono raccolte le linee guida emesse da Enti Istituzionali.
Regole del forum
In questa sezione sono raccolte le linee guida emesse da Enti Istituzionali.
Rispondi
Avatar utente
SabrinaZora
Forum Manager
Forum Manager
Messaggi: 92
Iscritto il: giovedì 16 aprile 2020, 13:02

COVID-19: sicurezza d’uso di eparine e corticosteroidi nell’anziano

Messaggio da SabrinaZora »

COVID-19: sicurezza d’uso di eparine e corticosteroidi nell’anziano


farmacovigilanza.eu


Sul sito Farmacovigilanza.eu è stato pubblicato recentemente un focus sulla sicurezza della terapia con corticosteroidi ed eparina a basso peso molecolare (EBPM) nel paziente anziano affetto da Covid-19. Entrambi i farmaci hanno dimostrato un chiaro beneficio in termini di riduzione della mortalità in pazienti con infezione da Sars CoV-2. Mentre l'utilizzo di eparina è raccomandato in tutte le fasi della malattia in pazienti allettati o con ridotta mobilità, l’uso dei corticosteroidi è limitato ai pazienti che necessitano di ossigenoterapia con o senza ventilazione meccanica.
In particolare, il razionale dell’utilizzo di EBPM nella fase iniziale della malattia è la prevenzione della trombosi venosa quale conseguenza dell’ipomobilità del paziente affetto da polmonite, mentre nella fese avanzata è utilizzata per contenere gli effetti sulla coagulazione della tempesta citochinica.
L’utilizzo di corticosteroidi e EBPM è tuttavia gravato da possibili effetti collaterali anche gravi, soprattutto in pazienti anziani comorbidi e in politerapia: iperglicemia, ipernatriemia, ritenzione idrica, crisi ipertensive, delirium, sovra infezioni batteriche, e sanguinamenti gastrointestinali per i corticosteroidi; eventi emorragici per le EBPM.



https://www.farmacovigilanza.eu/content ... %99anziano
Allegati
farmacovigilanza.png
farmacovigilanza.png (208.03 KiB) Visto 214 volte

Rispondi